I famosi forasacchi

 I famosi forasacchi | Ambulatorio Veterinario DoubleVetCon l’arrivo della primavera/estate vorremmo focalizzare la vostra attenzione sul forasacco o spiga di avena, un insidioso pericolo per i nostri cani.
È ovvio dire, che da maggio a ottobre sarebbe preferibile diminuire i rischi evitando la frequentazione di zone incolte con erbe infestanti e alte.. ma anche aree dove sono state appena tagliate e lasciate a terra poiché, il forasacco, soprattutto se secco (cioè giallo), può essere inalato tramite le narici e rimanere nel naso, o, peggio ancora entrare nei bronchi determinando broncopolmoniti complicandosi fino ad arrivare alla morte dell’animale. Dunque, se siete stati in campagna e vedete il vostro cane starnutire e/o tossire, chiamateci il prima possibile, prima che la situazione si complichi.
La spiga, dal naso potrebbe anche essere deglutita e arrivata nello stomaco viene digerita e il nostro amico è fuori pericolo.
Alcune razze dalle orecchie pendule potrebbero letteralmente “raccogliere” forasacchi che, attraverso il pelo, entrano nel condotto uditivo fino a perforare il timpano e determinare gravi otiti esterne e interne, il primo sintomo è lo scuotimento delle orecchie, in alcuni casi potremmo avere anche una sintomatologia da “head tilt” ovvero un’atteggiamento di inclinazione della testa, presumibilmente dal lato dell orecchio incriminato.
Il forasacco per sua natura tende ad aderire al pelo dell’animale e non torna mai indietro,infatti, come una freccia va sempre avanti fino a lesionare la cute, sopratutto negli spazi interdigitali, creando nel migliore dei casi un’ascesso dove viene intrappolato. Nel peggiore dei casi può entrare nel circolo sanguigno ed essere trasportato addirittura fino al cuore; prima che si arrivi a questa tragica conseguenza é bene fare attenzione al comportamento del proprio amico a quattro zampe e notare se zoppica oppure se tende a leccarsi ripetutamente le zampette.
In alcuni casi, anche uno scolo oculare, scambiato per una banale congiuntivite, potrebbe essere la causa di una spighetta di avena nella porzione interna della palpebra che può determinare ulcere corneali e uveiti purulenti…
Per qualsiasi dubbio vi consigliamo di non temporeggiare per evitare complicazioni e chiamate sempre le vostre veterinarie di fiducia!!

Scritto da Dott.ssa Laura Di Giulio